Vai menu di sezione

Chiesa della Beata Vergine Immacolata

Fianema

Vestigia di un edificio fortificato si leggono nei muri di un'abitazione poco distante dalla chiesa e si potrebbe ipotizzare che il piccolo edificio di culto sia nato come una sorta di rurale "cappella palatina" della minuscola corte feudale di Fianema.

All'epoca la struttura era circoscritta all'attuale area dell'abside e del presbiterio. E' solo nel 1664 che si apprende dell'ampliamento nelle forme attuali, ottenuto mediante la giustapposizione del volume di una nuova navata, con la demolizione del vestibolo.

I lavori di risanamento del 1981 hanno contribuito a mettere in luce antichi affreschi medievali e a chiarire le varie fasi dell'intervento seicentesco, comprese le modifiche del piano di calpestio.

Fonte: Tesori d'arte nelle chiese del Bellunese di Tiziana Conte e Flavio Vizzutti

Posizione GPS

Come arrivare

Pagina pubblicata Mercoledì, 22 Novembre 2017 - Ultima modifica: Sabato, 25 Novembre 2017

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto